Trasformare i numeri in storie di vita: l’esigenza di commemorare le morti durante la pandemia di Covid

11 Marzo 2021 | 18:00

Lo slogan Andrà tutto bene, i canti dai balconi delle prime settimane sono stati tentativi di rispondere all’angoscia stringendosi virtualmente vicini. Allo stesso modo l’eroicizzazione dei medici e degli operatori sanitari ha riflesso il desiderio di non vedere l’incertezza e lo spaesamento della medicina, nella quale i nostri contemporanei ripongono una cieca fiducia: purché il medico mi salvi, non mi lasci morire, non io, non qui, non ora.

Questa solidarietà si è inaridita con il tempo, con la seconda ondata di pandemia. Intanto i morti continuano ad aumentare, ad oggi più di 90.000.Persone che non è stato possibile assistere né accompagnare alla fine della vita, anzi, che venivano strappate dalle loro case e portati in ospedale, dove non era più permesso vederli. Persone che forse hanno sofferto, soprattutto negli ospedali dove non ci sono stati esperti di cure palliative ad aiutare i colleghi impegnati nella cura del Covid. Persone a cui abbiamo dovuto dire addio senza un funerale, chiuse in bare che talvolta venivano portate altrove per essere cremate. Persone trasformate in numeri, ridotte ad indicatori dell’andamento della pandemia. Lutti di chi rimane, quindi, che partono male, con un dolore che non è stato possibile condividere, senza il sostegno sociale, familiare e amicale che di solito allevia la sofferenza per la perdita. In tutto questo strazio, i medici sono stati in prima fila, e sono stati lasciati molto soli. Occorre un processo sociale collettivo per condividere queste morti, e ridare loro dignità.

RIVEDI QUI IL SEMINARIO

 

È necessaria l’iscrizione entro martedì 9 marzo.
Agli iscritti verrà inviato tramite e-mail il codice di accesso alla “sala virtuale” dove seguire l’incontro.
Sarà utilizzata la piattaforma Google Meet.

Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Trento
web: https://www.ordinemedicitn.it/calendario/
tel.: (+39) 0461 825094
Segreteria Generale della Fondazione Bruno Kessler
mail:
tel.: (+39) 0461 314504

Avviso sulla privacy

Ai sensi e ai fini del Regolamento UE n. 2016/679 - Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR) e come descritto nell'Informativa sulla privacy per i partecipanti all'evento di FBK, si informa che l'evento verrà registrato e divulgato sui canali istituzionali della Fondazione. Per non essere ripresi o registrati, si potrà disattivare la webcam e/o silenziare il microfono durante eventi virtuali oppure informare anticipatamente lo staff FBK che organizza l'evento pubblico.